UNA LACRIMA SCOLPITA SUL VISO!

Dopo quasi due mesi ritorno a scrivere un post (mi scuso con i non-lettori presenti sul blog, i quali hanno rappresentato il non-stimolo per ritornare a scrivere,grazie di cu…ore!!!), e lo faccio volendo mettere in evidenza il come si possa vivere in un mondo proprio, lontano anni luce dalla realtà oggettiva, fatto di fantastiche impressioni che celano la paura del confronto… 

Lo scenario è ormai consueto: la partita di calcetto! Cambiano gli avversari, talvolta anche i giocatori della nostra squadra, ma oramai l’appuntamento settimanale sui campetti è una costante da un pò di tempo. Il clima rigido, post-natalizio, ha dato alla luce nuovi sfidanti: i Palladino boys!Inutile raccontare come è andata, poichè gli scores parlano da soli: una valanga di goal a nostro favore! Ma nella squadra avversaria c’è stato modo di osservare grandissimi numeri e doti di piagnucoleria che hanno contraddistinto il capitano Mimmo. Questi, con costanza e tempistica perfetta, reclamava prima falli di mano confondendo il petto con l’avambraccio e la pancia con la mano, poi vedeva continuamente il pallone fuori dal terreno di gioco quando questo era tra i nostri piedi. Improvvisamente, infatti, il campo di gioco diventava lungo e largo quanto il San Paolo di Fuorigrotta quando il pallone era tra i piedi del piagnucolone (Mimmo). La stessa azione era valutata diversamente a seconda di chi era il soggetto, l’azione compiuta dalla nostra squadra era puntulamente punibile con una rimessa o con un fallo contro, viceversa il piagnucolone era pronto a gridare al complotto contro di lui avendo subito pronto la lacrima da versare! Numerosi sarebbero gli esempi, un ultimo per concludere il nostro approfondimento: il piagnucolone messo alle strette si rivolta anche contro i suoi stessi compagni di squadra, infatti uno di questi commetteva l’errore di indicare la fine del campo al piagnucolone che si esibiva in un azione personale e senza senso, ciò dava il là agli ultimi vagiti del piagnucolone che mosso da ira un attimo dopo indicava il palo avversario come giocatore vivo e in grado di partecipare alla propria manovra offensiva! Che dire…lascio a Quark le relative conclusioni su questo esemplare che si è contraddistinto enormemente durante gli ultimi 5/6 venerdì e che continua a imperversare nel quotidiano di ognuno su tutto il territorio partenopeo!Alla prossima…NGUE’- NGUE’- NGUE’…

  Per dirla con una canzone…http://it.youtube.com/watch?v=pZUx8Tgch3M.

UNA LACRIMA SCOLPITA SUL VISO!ultima modifica: 2008-02-26T22:55:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “UNA LACRIMA SCOLPITA SUL VISO!

  1. mani, fallo, è sciut for, punizion, è gol, nun è gol, o’ pal sta cu me!, e tuccat tu, com fai a verè ca stai la basc, ecc…… uwa mimmo stamm iucan ra rui minut e gia’ ce buffat e pall!!!

I commenti sono chiusi.